Difendi la tua casa dall'attacco dei fulmini con un impianto elettrico a regola d'arte

 

La differenza di potenziale tra le nuvole e la superficie terrestre, soprattutto se questa è pregna d’acqua, è la ragione principale dello scatenarsi dei temporali e dell’abbattersi dei fulmini sulla zona interessata. Questo crea una zona che può essere definita a rischio, proprio per la presenza di queste scariche elettriche sulla terra, e giustificare la consulenza di un elettricista specializzato in fenomeni temporaleschi come un elettricista cattolica.

Cosa sono i fulmini

Il fulmine ha le stesse caratteristiche di una scossa ad alta intensità e la capacità di divellere tegole, muretti, ostacoli di media dimensione, infrangere e spalancare infissi, e, cosa decisamente più pericolosa, creare incendi la dove trova del materiale combustibile.

Mette quindi a rischio non solo i vecchi alberi e i fusti resinosi (mai ripararsi sotto un albero durante un temporale è regola antica) ma anche le case che posseggano una particolare tendenza a prendere fuoco. Non sono da sottovalutare, in questo caso, gli elementi infiammabili meno evidenti; infatti, al di là del classico tetto in tavole e travi di legno, sono infiammabili anche le tende, i mobili, le pareti in cartongesso non ignifughe, e tanto altro materiale molto meno evidente. Anche un impianto elettrico non a norma può diventare un pericolo e agevolare il percorso del fulmine, ed è per questa ragione che un’analisi preventiva dell'infiammabilità di un’abitazione, singola o condominiale, va fatta valutare a un tecnico competente come un elettricista cattolica.

Le zone particolarmente interessate

Generalmente le zone che rispondono ai requisiti di sensibilità alle correnti elettriche, e quindi dove è notevole la presenza di cavi elettrici, sono corsi d’acqua in superficie e terreni con cisterne di acqua, che possono essere definite "obiettivi sensibili alle attività temporalesche e ai fulmini". Sono zone dove un parafulmine può salvare vite umane, proprio per la sua caratteristica di attirare i fulmini su di sé, evitando che cadano altrove e facciano disastri.

Sono proprio queste le aree che un elettricista cattolica conosce bene e sulle quali sa come e dove intervenire, col parafulmine adeguato.

Che cos'è un parafulmine?

Un parafulmine è un impianto a linea continua, costituito sostanzialmente da tre elementi: un elemento che attira il fulmine su di sé, con una o più punte verso il cielo, un cavo di forte valenza elettro-conduttrice, che raccolga e incanali l’energia catturata, dei dispersori, anche essi a forte valenza conduttiva, che ricevono l’energia e la scaricano nella terreno.

Generalmente la parte ricettiva va posta in alto, come il tetto di un edificio, per attirare tutti i fulmini che cadono nei paraggi.

A che serve?

La sua capacità di raccogliere i fulmini della zona, concentrandoli in un punto solo e disperdendo l’elettricità accumulata nel terreno, evita che gli stessi fulmini colpiscano edifici, abitazioni, auto, alberi e tutti gli oggetti che possono attirarli, e magari dirigerli verso qualche fonte infiammabile.

Un palazzo con più appartamenti, spesso costruito quando non si usavano materiali ignifughi, corre, soprattutto se è su in una zona sensibile all'attività dei fulmini, un pericolo non indifferente.

Ma non ci si deve illudere che la scarsa sensibilità ai fulmini di una zona la tenga al riparo. Quando si creano le condizioni anche una zona insospettabile può essere colpita. Anche qui sarà un elettricista cattolica a fornire la soluzione per garantirsi di fronte all'imprevisto.

Gli elementi nel dettaglio

Le punte che attirano l’energia devono essere metalliche e di ottima conduzione, in modo da massimizzare la forza di attrazione dei fulmini su di sé. In caso di zone vaste può tornare utile costruire una gabbia di Faraday, che copra il tetto attirando e frammentando l’energia. Il cavo che deve incanalare e condurre l’energia deve essere abbastanza grande da assorbirla senza fondere per il calore. Si possono toccare anche sezioni di tre centimetri alternando barre di metallo a trecce della stessa sezione. Quanto alla dispersione sarà la natura del terreno ad indicare la soluzione più adeguata all'elettricista cattolica, che si occuperà sia del progetto che della installazione.

Vuoi proteggere la tua casa dall'attacco dei fulmini e dal pericolo dei campi magnetici? Richiedi subito l'intervento del team di elettricisti di Digibox Service.